Ipertensione: controlla la pressione con la nuova App creata dalla Siia, realizzata per conoscere e prevenire la pressione arteriosa (ma attenzione all’alimentazione).

Lo studio condotto da un gruppo di ricercatori della Società italiana dell’Ipertensione Arteriosa, ha reso disponibile una nuova app gratuita che permette di conoscere e controllare la pressione(qui, i valori normali). Un nuovo strumento di lavoro creato per i medici e per il supporto dei pazienti.

“È una novità assoluta - spiega il professor Claudio Borghi, presidente della Siia - perché per la prima volta una app di questo tipo ha alle spalle il lavoro di una società scientifica. Siamo stati i primi in Italia a dare consistenza scientifica a un’applicazione per i telefonini e abbiamo avuto riscontri positivi dai pazienti ma anche dai loro medici curanti. Vietatoprosegue - illudersi che si possa fare da e bypassare il parere del medico, però è importante spingere le persone verso una conoscenza maggiore di un problema che porta con innumerevoli conseguenze. Tutte negative e tutte ad alto rischio. La necessità di comprendere a fondo il problema e tutte le sue implicazioni è primariaaggiunge il professore - in ragione del numero di pazienti. Attorno a questa condizione ruotano una serie di questioni primarie: la conoscenza e la valutazione sistematica dei propri valori, (ecco come combattere la pressione bassa) la possibilità di avere accesso a una serie di informazioni valide, certificate e attendibili e la possibilità di identificare rapidamente centri ed ambulatori dedicati dove affrontare il problema dal punto di vista clinico e terapeutico. La alternativa è oggi rappresentata dalla ricerca di informazioni interpellando fonti di diversa provenienza e con disparate collocazioni sui diversi sistemi di accesso alla rete. Attraverso la app la Siia – conclude - ha cercato di raggruppare le conoscenze, la esperienza ed i principi generali della gestione del paziente iperteso in uno spazio portatile, facilmente consultabile e all’interno del quale ci si possa muovere con facilità”.