Controindicazioni da un eccessivo consumo di zucchero. Per un gruppo di studiosi americani chi riscontra livelli elevati di glucosio nel sangue, potrebbe dovere are i conti con forme di degenerazione mentale. Infatti sono associabili a un maggior rischio di sviluppare demenza anche le persone non affette da diabete. Questo almeno vuole dimostrare un nuovo e interessante studio svolto all'università di Washington.

Come si legge sul New England Journal of Medicine, questa ricerca ha coinvolto più di duemila persone dai sessantacinque anni in su. Infatti dai risultati è emerso che negli individui non diabetici il rischio di demenza “è del diciotto per cento in più per chi ha un livello di glucosio medio di 115 milligrammi per decilitro rispetto a chi mostra una media di cento milligrammi per decilitro”.

Eppure tra i malati di diabete, e che registrano livelli di zucchero nel sangue generalmente più alti, il rischio di demenza è del 40 per cento più elevato tra le persone con un livello medio di glucosio di 190 mg/dl rispetto a quelle con una media di 160 mg/dl. Ha spiegato il professor Paul Crane, autore dell'indagine con il collega Eric Larson: “La scoperta più interessante del nostro studio è che ogni incremento nei tassi di glucosio e' associabile ad un rischio maggiore di insorgenza di demenza tra i non diabetici".