La ricetta contro l’impotenza? Pizza, spaghetti e viagra italiano. Gli andrologi italiani spiegano quali sono le tattiche vincenti contro le disfunzioni erettili.

Riuniti al congresso nazionale di Napoli, gli specialisti italiani della Sia (Società italiana di andrologia) hanno chiarito ancora un volta che la dieta mediterranea, fatta di spaghetti, pizza, pomodoro e olio d’oliva è un potente alleato contro la disfunzione erettile. Chi mangia secondo la tradizionale maniera italiana “ha un rischio minore di impotenza: il cibo può influenzare positivamente o negativamente l'attività sessuale ed è ormai evidente che seguire i dettami della dieta italiana per eccellenza mette al riparo da disturbi sessuali", chiarisce Giorgio Franco, presidente della Società italiana di andrologia (e migliora le performance dormire a sufficienza).

"Il buon sesso - aggiunge l’andrologo - inizia a tavola. I dati mostrano che gli italiani sono un popolo che mangia bene, il tasso di obesità è uno dei più bassi delle nazioni sviluppate. Questo si riflette in parte anche sulla salute. Parlando di uomini, però, bisognerebbe diffondere una maggiore cultura andrologica in grado di aiutare il maschio a prendersi cura di se stesso attraverso controlli periodici e il ricorso precoce all'andrologo quando compaiono i primi sintomi" (attenzione ai pericoli della pornografia).

Ma se ci sono disturbi nell’erezione, non c’è più nulla da temere. Il dottor Franco spiega che la soluzione è il viagra made in Italy, “il primo farmaco tutto italiano contro la disfunzione erettile, avanafil, che ha ampliato le possibilità di curarla. Il made in Italy in grado di migliorare il benessere e la salute sessuale degli uomini".

Il medicinale, creato dalla Menarini agisce entro 15 minuti dall'assunzione ed è efficace fino a 6 ore dopo, e libera chi la assume dalla sgradevole necessità di dover programmare in anticipo il momento della passione tra le lenzuola. Otto pazienti su dieci ne sono soddisfatti, anche in casi di disfunzioni gravi: se ne vendono infatti circa 4.000 al giorno.