I quasi 60mila diabetici napoletani non potranno più ritirare in farmacia i prodotti loro necessari per il controllo e la cura della propria salute.
Il consiglio di Federfarma Napoli, infatti, riunitosi nella serata di mercoledì, ha deciso di sospendere la distribuzione dei presidi per diabetici a decorrere da venerdì 1 luglio;
siringhe ed aghi per insulina, strisce reattive per glicemia, lance pungi dito non potranno più essere ritirate nelle farmacie  napoletane. Federfarma, attenta da sempre alle esigenze dei pazienti diabetici ed ai quali non intende arrecare alcun danno, si è vista costretta ad assumere questa decisione, dopo l’assegnazione della gara d’appalto per la distribuzione dei kit necessari ai diabetici ad altra ditta da parte di Soresa. Ad oggi, di fatto, Federfarma continua ad offrire un servizio di cui non è più titolare; per questo motivo, già da tempo, i titolari di farmacia napoletani avevano sospeso o fortemente limitato l’approvigionamento dei kit per diabetici. Dopo le ultime vicende giudiziarie, infine, Federfarma non reputa più un credibile interlocutore la Soresa e chiede l’intervento diretto di Stefano Caldoro quale commissario alla Sanità della Regione Campania.
 
Martedì prossimo 28 giugno alle ore 11 presso la sede di Federfarma Napoli, in via Toledo 156, il presidente di Federfarma Napoli, Michele Di Iorio spiegherà in conferenza stampa allargata i motivi e le criticità che hanno portato i farmacisti napoletani a questa scelta nonché le proposte al Presidente Caldoro al fine di realizzare un sistema distributivo alternativo a quello previsto dalla gara Soresa, parimenti economico,  ma identico nel modello distributivo per tutti i cittadini diabetici delle Asl na 1, na 2 e na 3 e per tutti i titolari di farmacia operanti in quei territori.
Il Presidente Michele Di Iorio dichiara : “ Non è pensabile di garantire servizi con modalità diverse da parte dei farmacisti a cittadini che al pari dei primi godono degli stessi diritti”.

Comunicato stampa Federfarma Napoli