Anche in tempo di austerity, gli italiani faranno acquisti più attenti ma senza sacrificare la qualitá da portare a tavola a Natale. Ad essere prediletti saranno i cibi biologici ed equosolidale. A diffondere i dati Sign-Met che ha realizzato l´indagine per Centromarca. 
Le marche più famose saranno quelle scelte da 55 consumatori su 100, il 17% degli intervistati sceglierá prodotti biologici. Solo il 26% degli intervistati amano i prodotti con prezzi più bassi. 


Gli acquisti - rispetto allo scorso anno - saranno programmati maggiormente, con un occhio rivolto alle promozioni e al risparmio, senza peró trascurare la qualitá degli alimenti acquistati. "Le famiglie - fa sapere Daniela Ostidich, presidente di Sign-Met - saranno più attenti anche al contenuto etico e all´impatto sull´ambiente. Cresce la sensibilitá verso i prodotti più in sintonia con l´identitá del consumatore e capaci di dare un senso complessivo alle scelte d´acquisto".