Farmacia.it - 15 ottobre 2010 Secondo gli ultimi dati OMS il 21% dei bambini (più di 1 su 5) di etá compresa tra gli 8 e i 9 anni ´ obeso e il 45,6% (1 su 2) ´ in sovrappeso. I maschi più delle femmine (il 48,8% rispetto al 42,2%). Un trend che ´ cresciuto negli ultimi venti anni più del 50%, ancor di più nei Paesi in via di sviluppo. A fornire questi dati Francesco Branca nel corso del convegno di presentazione del progetto \"Sistema di indagini sui rischi comportamentali in etá 6-17 anni\" realizzato dall´Iss, Istituto Superiore di Sanitá in collaborazione con i Miur, l´Inran, le Regioni e le aziende sanitarie. Sono soprattutto le cattive abitudini alimentari all´origine del problema, il 9% dei bambini italiani non fa colazione, mentre il 30% che la fa non la fa in maniera appropriata. Un bambino su quattro, invece, non mangia quotidianamente frutta e verdura, il 50% preferisce bere bibite gassate o zuccherate al posto dei succhi preparati in casa; solo il 20% dei bambini svolge una regolare attivitá fisica più di una volta alla settimana, la maggior parte preferisce restare a casa e guardare la tv. Il 70% va a scuola in macchina, e soltanto un bambino su quattro trascorre durante la settimana più di due ore giocando all´aria aperta. ´In Italia si fanno giá tante iniziative ma non si fa ancora abbastanza - ha concluso Branca. Servono interventi non solo a livello locale ma a livello nazionale e in più settori, perchè non ´ sufficiente intervenire sulla scuola o sull´educazione´.