Per esortare una donna con chili di troppo a fare attività fisica, la parola magica è "benessere"; mentre gli uomini saranno persuasi da espressioni tipo "perdita di peso" e "salute".


E' quanto emerge da uno studio della University of Michigan, pubblicato sulla rivista Journal of Obesity. I ricercatori si sono chiesti se la lettura di una pagina di pubblicità con uno di questi tre claim potesse influenzare la motivazione all'esercizio, e se gli uomini e le donne rispondono in modo diverso. Ed ecco che lo studio condotto tra 1.690 uomini e donne in sovrappeso e obesi, tra i 40 ei 60 anni di età, ha rivelato che gli spot andrebbero pensati in base ai target.


"L'esercizio fisico è spesso prescritto come un modo per perdere peso - ha spiegato l'esperta Michelle Segar, - ma promuoverlo solo in questo senso può essere controproducente nelle donne in sovrappeso: in questo modo infatti non solo diminuisce la motivazione, ma peggiora anche l'immagine nel corpo.