Gli adolescenti che vedono film i cui protagonisti fumano hanno più probabilità di fumare. Lo hanno stabilito i ricercatori dell'Università di Bristol (Regno Unito) pubblicando i loro studi su Thorax, la rivista del gruppo BMJ.


Dall'osservazione di 5.000 quindicenni, è emerso che gli adolescenti che avevano visto il numero maggiore di film (ne sono stati presi in considerazione 360 tra i titoli più famosi negli USA tra il 2001 e il 2005) i cui protagonisti fumavano avevano il 73% di probabilità in più di aver provato a fumare, e il 50% in più di probabilità di diventare consumatori abituali di sigarette, rispetto ai coetanei che non avevano visto questi film. Gli esperti suggeriscono per prevenire il vizio delle bionde, il divieto per gli adolescenti di vedere film in cui si fa uso di sigarette.