Allarme contagio tubercolosi per 3.490 piccoli sottoposti alle cure di una pediatra dell'Azienda Sanitaria Universitaria Integrata di Trieste affetta da tubercolosi. Per motivi precauzionali l'azIenda sanitaria si è vista costretta a richiamare i bambini che erano venuti a contatto con la dottoressa. 
Il controllo riguarderà, da una parte, bambini di età comptresa tra zero e sei mesi che saranno sottoposti al test della tubercolina per verificare se sono stati contagiati, mentre dall'altra i bambini sotto l'anno di vita saranno sottoposti direttamente alla profilassi per escludere ogni rischio, la fase di richiamo e controllo richiederà circa due mesi e mezzo.
La dottoressa, che presentava già i primi sintomi un anno fa, era rimasta in servizio fino al 15 settembre, mentre ora è ricoverata presso il reparto Malattie infettive del Maggiore di Trieste. Secondo quanto dichiarato dal direttore dell'Azienda esistono basse probabilità che qualcuno dei bambini abbia potuto contrarre la malattia essendo stati a contatto con la dottoressa per pochi minuti.