Potreste essere affetti dalla rinite secca e non saperlo, avete il naso secco e non respirate bene? Potrebbe essere colpa del condizionatore che avete tenuto acceso al massimo durante le vostre vacanze sia in albergo che in auto durante il viaggio di ritorno. Infatti mentre il condizionatore esegue l'attività per la quale è stato progettato, cioè deumidificare l'aria, secca anche le mucose del nostro naso. Questa è la spiegazione che ha dato Matteo Gelardi Otorinolaringoiatra e Citologo Nasale responsabile del centro di rinologia del Policlinico Universitario di Bari durante il congresso della European Respiratory Society che si è tenuto a Londra nei giorni scorsi: "La rinite secca è un'infiammazione delle cavità nasali e della mucosa nasale che le riveste la cui funzione è proprio quella di umidificare l'aria respirata attraverso la produzione di muco. Per funzionare al meglio le mucose nasali producono, anche se non ce ne accorgiamo, circa trecento millilitri di muco al giorno ed è proprio questo muco che consente di imprigionare e raccogliere tutto il particolato che viene introdotto nelle cavità nasali attraverso il respiro e tra questi anche batteri, virus, pollini, il cui smaltimento è a carico delle cellule ciliate presenti nel naso. Alterazioni del microclima mettono a repentaglio il delicato equilibrio delle funzioni nasali e della mucosa che, privata della sua fisiologica protezione, il muco, reagisce con la produzione di croste che rappresentano solo il disturbo piu' visibile, ma in realtà è tutto l'organismo che viene messo a rischio senza le normali funzioni protettive del naso".'
Inoltre ha continuato Gelardi "I principali responsabili del naso secco sono l'improprio impiego dell'aria condizionata in estate e del riscaldamento in inverno, ma anche l'inquinamento, il fumo, gli ambienti polverosi, i farmaci cortisonici e l'uso continuativo dei decongestionanti nasali. In questi casi è utile l'impiego dell'acido ialuronico 0,3 per cento ad alto peso molecolare espressamente progettato per i trattamenti topici delle cavità nasali di adulti e bambini, al fine di idratare la mucosa e ripristinare l'ottimale funzionalità. L'acido ialuronico è una sostanza prodotta naturalmente dal corpo umano, ed è uno dei componenti più importanti dei tessuti connettivi fornendo idratazione, elasticità e resistenza ai tessuti".
 
Chiara Marzano