Una ricerca della Johns Hopkins School di Baltimora dimostra che mangiare broccoli depura l’organismo dalle tossine accumulate a causa dell’inquinamento.

Lo studio condotto da un team di ricercatori della Johns Hopkins Bloomberg School of Public Health di Baltimora su 291 uomini e donne cinesi ha rilevato che il consumo giornaliero di mezza tazza di una bevanda a base di germogli di broccoli è in grado di produrre significativi livelli di escrezione di benzene, un noto agente cancerogeno nocivo per gli esseri umani.

La ricerca pubblicata su Cancer Prevention Research, durato per tre mesi, è stato condotto su soggetti che vivono in una comunità agricola nella provincia di Jiangsu, a circa 80 km a nord di Shanghai, una delle regioni più fortemente industrializzate della Cina, ai quali è stato somministrata una bevanda a base di acqua sterilizzata, ananas e succo di lime. Ad alcuni di questi, è stato però data in aggiunta una polvere solubile ricavata da germogli di broccoli, contenente glucorafanina e sulforafano.

E secondo quanto emerso, i partecipanti che avevano consumato la bevanda arricchita dai broccoli hanno fatto riscontrare un tasso di escrezione del benzene aumentato del 61%, e un livello di escrezione dell'acroleina (una sostanza tossica per il fegato e irritante per la mucosa gastrica) cresciuto del 23% durante il trial clinico. "L'inquinamento dell'aria è un problema di salute pubblica complesso e pervasivospiega John Groopman della Johns Hopkins - Per occuparci di questo problema in modo completo, oltre alle soluzioni ingegneristiche per ridurre le emissioni inquinanti su base locale, abbiamo bisogno di tradurre le nostre tecniche scientifiche di base in strategie per proteggere le persone dall'esposizione. Questo studio supporta lo sviluppo di strategie basate sul cibo come parte di questo sforzo di prevenzione complessivo". Da parte sua, il professore della Johns Hopkins, Thomas Kensler sottolinea che lo studio “indica che un mezzo semplice e sicuro può essere utilizzato dalle persone per ridurre alcuni dei rischi a lungo termine per la salute associati con l'inquinamento dell'aria".