Si semplifica la vita per gli ammalati didiabete di tipo I o giovanile: la Food and Drug Administration (Fda), l'agenzia americana che regola i farmaci, ha infatti approvato il primo "pancreas artificiale", un apparecchio che esegue un costante monitoraggio automatico dei livelli di glicemia e rilascia la giusta quantità di insulina, evitando ai pazienti fastidiose iniezioni con siringhe o altri dispositivi.
''E' la prima tecnologia di questo tipo - precisa Jeffrey Shuren, direttore del Centro di apparecchi e radiologia sanitaria dell'Fda - e può dare ai malati una maggiore libertà nella vita di tutti i giorni, senza doversi monitorare costantemente e manualmente il glucosio e farsi iniezioni di insulina''.
L'apparecchio approvato dall'Fda, chiamato anche 'pancreas artificiale', regola i livelli di insulina quasi senza il minimo intervento del paziente. Misura il glucosio ogni cinque minuti e automaticamente somministra o trattiene l'insulina.