Un’appagante vita sessuale è il segreto dell’armonia di una coppia. Quando il sesso funziona, allora la coppia dura nel tempo e diventa sempre più compatta. Ma, in ogni momento, può capitare che il rapporto sessuale, invece d’esser fonte di unione e di piacere, diventi fonte d’infelicità o, peggio, di frustrazione perché si è affetti da calo del desiderio.

In molte coppie affiatate, il calo del desiderio femminile non viene vissuto solo come un problema da parte della donna, ma anche come un complesso da parte dell’uomo, il quale non si sente capace di soddisfare la propria donna, demotivandosi. Non aver voglia di fare l’amore con il partner per una o due sere è del tutto normale ma se diventa frequente, meglio approfondire e capirne l’origine.

E’ possibile che la causa sia dovuta ad uno scompenso ormonale ;  nella donna infatti le basi biologiche del desiderio si trovano in due ormoni: androgeni ed estrogeni. Se uno dei due o entrambi vengono a mancare o diminuiscono si può verificare un brusco calo della libido. L’utilizzo di farmaci ormonali può comportare questo tipo di problema. E’consigliabile quindi rivolgersi ad un ginecologo, che prescriverà una terapia adeguata.

Tuttavia però il motivo può dipendere da altri fattori come: la nascita di un figlio, i conflitti con il partner, la monotonia coniugale, lo stress lavorativo… Per rimediare spesso occorre la partecipazione dell’uomo, che deve far ritrovare quella verve perduta alla compagna per una delle cause elencate poc’anzi.

Un suggerimento potrebbe essere quello di organizzare una cena a lume di candela, un week-end romantico, un percorso benessere da fare in coppia. Avere nuove emozioni, creare dei diversivi, accendere la fantasia. Il fatto è che quando le occasioni non arrivano da sole, è necessario crearle.

La donna poi ha un ruolo importante in questa situazione. Innanzitutto deve far capire al partner con dolcezza e chiarezza che la difficoltà a fare l’amore, non dipende da lui, ma che riguarda la sua sfera personale; che il desiderio sessuale non va ricercato con forza, ma con amore e pazienza, così il partner le sarà accanto in un momento delicato per entrambi.

Le cure del sesso

Esistono dei trattamenti che possono aiutare alcune forme di disturbi sessuali:

Terapie cosiddette brevi, che coinvolgono la coppia. Il terapeuta lavora sul disturbo sessuale e stabilisce gli atteggiamenti sessuali che la coppia dovrà sperimentare tra una seduta e l’altra. Perché la cura abbia successo è necessario che tutti e due i partner siano motivati, ben disposti nei confronti del trattamento e del cambiamento

Terapie del profondo, particolarmente indicate nei casi in cui i problemi individuali prevalgono su quelli di coppia. Il paziente viene sottoposto a psicoterapie individuali brevi per poi passare, insieme al partner, a quelle di coppia.