Farmacia.it - 13 gennaio 2006 Dopo le grandi abbuffate gastronomiche delle feste appena trascorse, inevitabilmente, ci si ritrova gonfi, stanchi e appesantiti. E questo perchè, nonostante le promesse iniziali, i limiti sono stati abbondantemente superati. Alimentarsi in modo sano e naturale è il modo migliore per depurarsi e per recuperare la forma perduta e il benessere psicofisico. Vediamo gli alimenti giusti che non devono mai mancare sulla nostra tavola. Cereali. Ricchi di amidi, vitamine e sali minerali, proteine, elementi energizzanti ma che non rallentano il processo digestivo.Sono utili in una dieta depurativa perché ricchi di fibre, necessarie per regolarizzare l'intestino e ridurre il livello di colesterolo. Yogurt, ricco di fermenti lattici vivi che aiutano l'intestino a funzionare meglio. Aglio. E'un toccasana per l'organismo, perché ricco di sostanze che facilitano la digestione, e che sono utili per eliminare i parassiti intestinali. E'anche un efficace ipotensivo, abbassa il tasso di colesterolo.Oppure cipolle, molto diuretiche, ed efficaci sul livello di colesterolo e glicemia. Come l'aglio sono antibatterici naturali. Carote. Hanno proprietà antiossidanti, cioè che servono a combattere l'azione dei radicali liberi, perché contengono betacarotene, vitamine del gruppo B e vitamina C. Aumentano le difese immunitarie, regolarizzano l'intestino, permettono di rigenerare i tessuti e la pelle. Le carote poi sono diuretiche, utili perciò al funzionamento di fegato e intestino. Miele. Contiene zuccheri semplici, facilmente assorbibili, e inibine, che agiscono come disinfettanti naturali. Con il suo alto contenuto di vitamina B, ha un'azione anticongestionante e antibatterica sull'intestino. E' un ottimo sedativo, migliora il sonno e stimola l'appetito. Si consiglia di non esagerare con le dosi. Lievito di birra. E' un efficace disintossicante perché migliora le funzioni intestinali, è consigliato per far funzionare meglio il fegato. Aumenta le difese immunitarie. Per essere efficace, va assunto almeno per 10-15 giorni di seguito. Rebecca Di Matteo