Farmacia.it - 27 ottobre 2003 Dal contorno al dessert: tutto a tempo di record. E'questo il nuovo slogan della nostra società. Sempre più va diffondendosi in Italia una nuova moda tutta americana di consumare i pasti in ufficio per non perdere tempo. La desk dining (letteralmente 'mangiare alla scrivania') colpisce soprattutto chi lavora della New Economy. Cibo al lavoro. Rinunciando così ai piccoli piaceri della vita e creando notevoli disagi a chi lavora: tastiere del computer e telefoni unti, orribili macchie su moquette e tappeti dell'ufficio. Per questo motivo, molte aziende hanno dovuto prendere seri provvedimenti con i dipendenti: c'è chi ha fornito loro tazzine da caffè antischizzo e chi, invece, ha dovuto rivestire di plastica i loro strumenti di lavoro. Secondo i nutrizionisti, consumare un panino mentre si lavora non fa bene alla salute: non si scarica la tensione nervosa e la digestione è più difficile. Non bisogna rinunciare alla pausa pranzo anche se si ha pochissimo tempo a disposizione. Perchè ritagliarsi almeno mezz'ora è il modo migliore per ritornare carichi d'energie nei pomeriggi sempre ricchi d'impegni. Occorre poi tener conto che ci sono 'cibi che fanno male' e 'cibi che fanno bene': tra i primi rientrano i fritti, i salumi, i primi piatti particolarmente appetitosi ed elaborati, tra i secondi, ci sono le insalate di pasta o riso con le verdure, il pesce e il formaggio fresco. E per non sbagliare nella scelta dei cibi giusti, nelle grandi città, sono nate imprese di catering che consegnano menu dietetici a domicilio. Un'alimentazione controllata, sia nella quantità sia nella qualità, una maggiore attività fisica quotidiana, e la linea è salvaguardata! Inoltre si evitano malattie vascolari e il rischio obesità. Oggi poi, a quanto pare, l'essere in forma sembra essere uno dei requisiti richiesti al manager! Quando si spedisce il curriculum, infatti, accanto alle voci esperienze lavorative precedenti e attitudini personali, bisognerà indicare il proprio peso corporeo. Essere e mantenersi in forma va a vantaggio dell'immagine e, soprattutto, della produttività dell'azienda. Al colloquio di lavoro con il metro? Sembra proprio di sì visti i risultati di una recente indagine condotta su 320 manager e top manager italiani fra i 30 e i 35 anni: 'l'immagine ad ogni costo' è, oramai, il loro chiodo fisso! Maria Grutt