Farmacia.it - 25 gennaio 2004 Tenere medicine in casa può essere utile a patto però di non eccedere. Perché il vostro armadietto dei medicinali non deve mai essere pieno come la borsa di un medico o fornitissimo come accade in farmacia. Ma mal di test e mal di schiena improvvisi, punture di insetti, mal di gola e bruciore di stomaco fastidiosi possono essere sempre in agguato. Da qui la necessità di avere dei rimedi sempre sotto mano. Quali sono i farmaci che non devono mai mancare in casa? Da assumere per via locale e cutanea: Preparato per punture (contro l'attacco di api, vespe e zanzare) Crema di ossido di zinco (per arrossamenti) Pomata antistaminica (per prurito, reazioni allergiche e punture d'insetti) Pomata per contusioni (per contrastare la comparsa di lividi o strappi muscolari) Preparato per ustioni (contro bruciature, utile soprattutto a chi è alle prese con le faccende domestiche) Cicatrizzante e antiemorroidario (il primo contro le abrasioni e il secondo per le ragadi) Collirio (per arrossamenti oculari) Da assumere per via orale: Antitosse e analgesico (contro la tosse e per contrastare i dolori alla testa, ai denti o alla gola) Antipiretico (per abbassare la temperatura in caso di febbre) Antiacido (per bruciori e acidità intestinali) Antistaminico (contro reazioni allergiche) Lassativo e antidiarroico (entrambi per regolare la motilità intestinale, il primo per la stipsi, il secondo contro la diarrea) Antispastico (per spasmi intestinali e contro i dolori mestruali) Carbone attivo e digestivo (per combattere la flatulenza il primo e la cattiva digestione il secondo) Maria Grutt