La data della partenza per le tanto attese vacanze estive si avvicina velocemente, così come l'ora di prepare le valigie. Ma per non correre il rischio che le vostre ferie si trasformino in un avventura tutta da dimenticare, è importante partire sempre informati e portare con alcuni farmaci di prima necessità per affrontare le piccole emergenze, difendersi dalle malattie e dai disturbi più comuni, soprattutto se il viaggio prevede una meta internazionale.

Ecco i medicinali utili che non possono mancare in valigia:

  • I farmaci presi abitualmente e quelli se si sta seguendo una cura specifica, in dosi sufficienti per coprire tutto il periodo della vacanza.
  • Antibiotici a largo spettro da prendere in caso di infezioni.
  • Antidolorifici (acido acetilsalicilico, paracetamolo, ibuprofene etc); il paracetamolo agisce come antipiretico in caso di febbre.
  • Antidiarroici per combattere la "diarrea del viaggiatore", lassativi in caso di stitichezza e fermenti lattici per ripristinare l'equilibrio della flora batterica.
  • Antichinetosici per combattere il mal di viaggio sotto forma di cerotti, compresse o chewing-gum.
  • Antiacidi per i bruciori di stomaco e antispastici per alleviare i crampi intestinali e i dolori addominali.
  • Antistaminici in pomate e compresse per difendersi da punture d'insetto, eritemi, eczemi
  • Un collirio decongestionante e antisettico per gli occhi e per combattere la secchezza oculare lacrime artificiali, efficaci specialmente i durante i viaggi in aereo.
  • Una pomata per attenuare gonfiore e dolore in caso di strappi muscolari e contusioni. Creme solari, doposole e pomate, gel o spray anestetico per gli eritemi solari e le piccole ustioni.

Indispensabile infine un kit per il pronto soccorso: acqua ossigenata, cerotti di diverse misure, garze sterili, salviettine disinfettanti, bende elastiche, cotone idrofilo, termometro, un paio di forbici, disinfettante per ferite ed escoriazioni e un paio di confezioni di ghiaccio sintetico in buste, specie se prevedete escursioni in montagna, dove può capitare di scivolare e farsi male.