Non solo sudore e caldo intenso per goderne al meglio i benefici: le regole per la sauna perfetta arrivano dal meeting Perfect Sweat Summit di San Francisco

Gli esperti mondiali di sauna riuniti all’evento californiano del Perfect Sweat Summit hanno chiarito al grande pubblico come ottimizzare al massimo una seduta rilassante e ottenere il massimo dell’efficaciaInnanzitutto, hanno spiegato, il sudore più o meno intenso non è di per il solo indice che il trattamento funziona. E hanno elargito sei consigli ulteriori per godere del bagno turco in tutta tranquillità.

Le sei regole per una sauna da sogno

La prima cosa da accertare, spiega l'International sauna association (l’associazione finlandese sorta proprio nella terra dove la sauna è stata inventata) è che la sauna deve essere riscaldata ad aria calda con pietre o legno, mentre i raggi infrarossi vanno scartati sempre. Inoltre, la temperatura non deve superare 80-90 gradi, e mai scendere sotto i 65, perché altrimenti i batteri potrebbero attecchire.

Per un vero relax, sono banditi cellulari e altri aggeggi: nella sauna deve regnare il silenzio. E chi fa la sauna, non deve temere di farla completamente nudo, per dare a corpo e mente il massimo grado di libertà.

Mai avere fretta: per funzionare davvero, la sauna deve essere fatta tre volte ad ogni trattamento, con sedute comprese tra i 12 e i 20 minuti, alternate con immersioni di 5 secondi in una vasca fredda, oppure pause relax di 15 minuti a temperatura ambiente.

Fondamentale fare un bagno alla fine del trattamento: oltre a eliminare le scorie lasciate sulla pelle dal sudore, è necessario per ridurre il rischio di infiammazioni.

La sauna dona benefici anche alla mente: per raggiungerli, durante la seduta, occorre pensare intensamente al proprio obiettivo, e cercare la giusta soluzione per afferrarlo.

Sauna e bagno turco: i benefici per la salute

Smaltire le tossine del corpo tramite la sudorazione intensa, significa stimolare le funzioni di molti organi. Il calore dilata i vasi sanguigni, rilassa i muscoli e le giunture, ripulisce e rende più elastica la la pelle, fa dimagrire, rinforza il sistema immunitario e libera corpo e mente dalla tensione nervosa.  

La sudorazione è utilizzata dal corpo per difendersi dalle infezioni, eliminare le tossine e mantenere la giusta temperatura interna: e fare una sauna di 15 minuti significa tutto questo. Per fare un esempio, un bagno di calore elimina dal corpo una quantità di metalli pesanti che di solito i reni impiegano almeno 24 ore a smaltire.

In caso di affaticamento muscolare, fare la sauna aiuta a rilassare ad allentare l’indolenzimento e a eliminare l’acido lattico: la sudorazione dilata i vasi sanguigni, con la conseguenza che aumenta l’ossigenazione dei muscoli, e il gonfiore diminuisce.

Poche cose ripuliscono la pelle come la sauna. Creme, oli e cellule morte rendono impura la pelle in quanto ostruiscono i pori, che attraverso il calore si aprono e vengono purificati. Inoltre grazie all’ossigenazione maggiore, le cellule morte vengono smaltite con il risultato di  una pelle più giovane ed elastica.

Anche se il calore della sauna fa perdere liquidi, non è questo che aiuta a dimagrire perché dopo aver bevuto questi vengono subito reintegrati. La perdita di peso avviene invece attraverso l’aumento della frequenza cardiaca, che fa bruciare circa 300 calorie a seduta, pur stando completamente immobili.

Fare la sauna è come simulare la febbre: la temperatura interna può salire fino a 40 gradi con il risultato che viene rinforzato il sistema immunitario: chi fa saune ha il 30% in meno di ammalarsi di raffreddore.

Il rilassamento provocato dalla maggiore ossigenazione, consente al cervello di rilasciare endorfine, le sostanze responsabili della sensazione di piacere