È un vero bollettino di guerra l’ultimo studio che arriva dall’America ed enunciauna a unatutte le patologie legate o causate dal tabagismo. Infatti, sono quasi quaranta le malattie provocate o peggiorate dal fumo. Perché oltre ai tumori bisogna fare i conti con patologie degenerative come il diabete, l’artrite reumatoide. Persino il labbro leporino nei bimbi è legato proprio all’eccessivo fumo delle mamme durante i mesi della gravidanza.

Questo riporta un accurato e preoccupante rapporto pubblicato dal “General Surgeon” degli Stati Uniti, presentato proprio in occasione del cinquantesimo anniversario del primo documento federale che legava le sigarette ai danni alla salute. Il rapporto, le cui conclusioni vengono di solito adottate poi per decidere le politiche federali, passa in rassegna le ultime scoperte scientifiche sul tema, e sottolinea ad esempio come a differenza di 50 anni fa ora il rischio di morte causata dal fumo sia uguale tra uomini e donne. Anzi è stato proprio l’universo rosa negli ultimi anni a pagare il tributo maggiore in termini di malattie e di decessi.

Eppure in questi stessi ultimi anni si alzata di molto la guardia contro un vizio che fino agli anni Ottanta era un marchio rilanciato da cinema e televisione. Il documento, infatti, “celebra” anche i successi nella lotta contro le sigarette negli Usa, spiegando come si sia passati da oltre il 50 per cento al 18% di fumatori ma facendo anche presente che ancora oggi 400mila persone nei soli Stati Uniti muoiono ogni anno per cause relative alle sigarette. Si legge infatti nel documento: “Quasi ogni organo ha qualche potenziale malattia a causa del fumo. In tutto ne sono state censite 37, comprese quelle a occhi, che rischiano il glaucoma, e ossa, con un maggior rischio di frattura dell'anca. Ma ai danni alla salute si aggiungono anche quelli economici, con oltre 150 miliardi di dollari l'anno persi solo per le morti premature”.