Com'è formato Comprende l'iride, il sistema diottrico e la retina. E', poi, strutturato da due membrane, una connettivale che prende il nome di sclera e una trasparente chiamata cornea. Come funziona Il funzionamento dell'occhio consiste nel raccogliere ogni tipo di stimolazione luminosa. Le radiazioni giungono alla cornea e al foro pupillare, in seguito vengono regolate dall'iride e attraversando il cristallino e il corpo vitreo raggiungono la retina. Da quest'ultima, grazie a particolari cellule (i coni e i bastoncelli) si avvia la trasformazione delle radiazioni in impulsi elettrici, impulsi che arriveranno al cervello mediante il nervo e le vie ottiche. Infine, nel cervello si avrà la percezione dell'immagine. Quando andare dall'oculista? E' necessario effettuare una visita specialistica tutte le volte in cui si avverte un problema. Dopo il quarantesimo anno di vita è consigliabile un controllo all'anno.