Più della chimica può il cervello. Gli studiosi del comportamento dell'università di Notre Dame, Stati Uniti, sono convinti che se le donne attraenti sono alla ricerca di relazioni stabili (e non di rapporti occasionali) mentre gli uomini belli sono più spregiudicati dal punto di vista sessuale e vanno subito al solo per avere quante più partner, è soprattutto una questione di ormoni. Che spinge i due sessi a sfruttare in modo diverso le loro capacità di sedurre.
 
Come si evince da un articolo pubblicato sulla rivista Biodemodraphy and Social Biology, è in primo luogo il cervello a dettare le regole e le meccaniche dell'attrazione. Anche perché questo organo è innanzitutto alla ricerca di sicurezza. Gli studiosi sono convinti che questo anelito è sinonimo di forza e indipendenza per quei soggetti che vedono nel proprio benessere un obiettivo di vita. Al contrario, in caso di debolezza, c’è soltanto di volontà di compiacimento. Non va poi dimenticato che la socialità tra i due sessi si muove su binari diversi: perché se un uomo ha degli stimoli non appena una donna che lo attrae, questo non avviene nel gentil sesso. A riprova che i meccanismi cerebrali alla base della sessualità sono diversi. La ricerca degli esperti di Notre Dame ha evidenziato anche che per le donne il numero di partner diminuisce all’aumentare dell'attrazione fisica, al contrario di ciò che accade per gli uomini.
 
Un comportamento ancestrale, che si intravede in altre specie animali: infatti nelle femmine il convolgimento fisico cresce se c’è anche maggiore coinvolgimento emotivo, che rende il legame qualcosa di più forte e intimo. Infatti la donna che si sente sicura della sua scelta in genere non manda più messaggi di seduzione, non sente il bisogno di farlo. C'è poi un ultimo elemento curioso che emerge dalla ricerca ed è legato al peso. “Le donne magre, infatti, avrebbero un numero minore di partner. Questo potrebbe dipendere dal fatto che la magrezza è spesso percepita come sinonimo di bellezza e quindi probabilmente rappresenta un elemento di maggiore sicurezza per le donne che si percepiscono così più attraenti.