Il sistema immunitario ha il compito di difendere l’organismo da tutte le sostanze estranee, diverse e potenzialmente pericolose (funghi, batteri, parassiti, tossine) prima che queste possano apportare danni. Per fare ciò deve essere rapido ed efficace in modo da non permettere agli agenti patogeni (causa di malattia) di riprodursi velocemente. Può succedere però che sia indebolito perché stressati e stanchi, causa uno stile di vita non salutare, il passaggio da una stagione all’altra che comporta una fase difficile di adattamento ai nuovi ritmi. Ed ecco che raffreddori, infiammazioni, funghi della pelle e delle mucose e numerosi altri disturbi possono attaccarci.

Per mantenerlo attivo
L’attività delle difese dell’organismo va sostenuta soprattutto quando stiamo bene, ovvero quando l’incontro con i batteri presenti nell’ambiente non ha ancora causato problemi.
Per mantenerlo attivo occorre prima di tutto seguire uno stile di vita sano e un’alimentazione equilibrata, attuare una corretta igiene quotidiana utilizzando prodotti delicati, sostenere la microflora intestinale ed evitare le numerose cause di stress psicofisico.

Un aiuto dalla natura
Un valido aiuto in questi casi può venire dall’Echinacea e/o dall’Aloe Vera, piante dalle infinite sorprese. La prima è un classico della fitoterapia che se presa ai primi sintomi ostacola i microrganismi patogeni e accelera il processo di guarigione quando il virus ha già colpito l’organismo. La sua efficacia è stata dimostrata nelle infezioni recidivanti delle vie respiratorie e delle basse vie urinarie. La seconda assunta per via orale previene le infezioni, l’influenza e il raffreddore, utile anche per i disturbi gastrici. Per uso esterno svolge un’azione antinfiammatoria, lenitiva, calmante, idratante, rinfrescante.