Le vacanze si avvicinano, e con l'arrivo della bella stagione cresce la voglia di stare all'aria aperta, di pensare a viaggi lontani e a mete esotiche.
Ma cresce anche, per la maggiore esposizione ad allergeni come pollini, insetti e inquinamento dell'aria il pericolo di allergie. A lanciare l'allarme l'American Academy of Allergy, Asthma and Immunology Aerobiology Committee che nei giorni scorsi ha presentato un documento dove trovare consigli e suggerimenti utili per proteggersi dal rischio di essere colpiti in viaggio da allergie e di vedersi, inevitabilmente, rovinate le vacanze.

Consigli e suggerimenti
In auto:

  • accendete l'aria condizionata almeno dieci minuti prima di mettervi in viaggio restando fuori dall'abitacolo, cosí facendo il vento del condizionatore porterá via polvere, pollini e altri allergeni presenti su tappetini, tappezzeria e negli stessi sistemi di ventilazione;
  • scegliete di partire nelle prime ore del mattino, piú si va avanti con le ore piú aumenta la concentrazione di pollini nell'aria; tenete poi sempre i finestrini chiusi per evitare che pollini e particelle inquinanti penetrino all'interno dell'abitacolo.

In aereo:

  • portate sempre con voi un piccolo kit di pronto soccorso contro le allergie contenente i farmaci che assumete solitamente;
    evitate di mangiare quello che vi offrono in volo che potrebbero contenere sostanze allergizzanti e mangiate soltanto alimenti sicuri.

Per facilitare la respirazione e combattere il naso chiuso (causato dalla scarsa umiditá presente nell'abitacolo) non dimenticate lo spray nasale. In albergo: a stanze con cuscini e lenzuola a prova di allergie, lontane dalla piscina, in una zona soleggiata; accertatevi che nella stanza non abbia soggiornato prima di voi un animale domestico; infine, invece, di aprire le finestre accendete l'aria condizionata.