In collaborazione con SaluteItalia.net Detersivi, e non solo Tra le sostanze di uso domestico, le più pericolose e potenzialmente mortali sono quelle caustiche (cioè corrosive) che, se ingerite, possono provocare gravi ustioni allo stomaco e all'intestino, e causare gravi forme di emorragia. Tra queste ci sono: i detersivi per lavastoviglie, gli "sgorgatori" per tubazioni, i solventi, gli antiruggine. Ma non sono da sottovalutare, in quanto a pericolosità, nemmeno: tinture per scarpe, alcool denaturato e i disinfettanti in genere, brillantanti per lavastoviglie, detersivi liquidi, ammoniaca,candeggina, pulitori per forni,insetticidi (soprattutto a base di esteri fosforici), topicidi, smacchiatori,tarmicidi. Ci sono poi altri prodotti la cui tossicità è meno conosciuta dai non addetti ai lavori, come: alcuni tipi di cosmetici (creme abbronzanti, solventi per unghie, tinture per capelli, depilatori in crema), il tabacco (molto tossico soprattutto se ingerito dai bambini). I medicinali Sono sostanze a rischio per i bambini, che le possono ingerire per errore, scambiandole per caramelle. Ed essendo fisicamente più piccoli, hanno un metabolismo diverso dagli adulti, e per questo possono intossicarsi anche con dosi relativamente modeste. Diverso è, invece, il problema degli anziani. In questo caso, una ridotta lucidità mentale o la mancanza di conoscenze specifiche li porta ad abusare delle medicine, assumendole ripetutamente durante la giornata o associandole ad altre, e con il rischio di incorrere in forme diverse di intossicazione.