In collaborazione con SaluteItalia.net Curare l'alimentazione e praticare regolarmente attività fisica, sia per tenersi in forma sia per combattere il sovrappeso. Sono queste le due regole fondamentali per prevenire il cancro della mammella. Per quanto riguarda la dieta ecco qualche consiglio pratico: I fitoestrogeni sono ormoni naturali, presenti in vegetali come soia, legumi, frutti di bosco, noci e frutta secca, semi di lino. Andrebbero consumati spesso, perchè possono interferire con il metabolismo degli estrogeni prodotti dall'organismo, e "fissarsi" sui recettori per questi ormoni presenti sulle cellule della mammella. Visto che proprio la sollecitazione degli estrogeni può favorire lo sviluppo e la progressione della malattia, la prevenzione con alimenti di questo tipo può combattere la trasformazione della cellula da sana in maligna, riducendo l'influsso di questi ormoni grazie all'azione di quelli vegetali. Consumare vegetali della famiglia delle crucifere, come cavolo, cavolfiore, cavolini di Bruxelles, ravanelli, crescione, rucole a rape. Anche le sostanze in esse contenute possono influire positivamente sul metabolismo ormonale. Mangiare spesso pesce: secondo le statistiche, questa abitudine alimentare permetterebbe di dimezzare il rischio di malattia, mentre il consumo di verdure riduce di un quinto i pericoli. Limitare le porzioni, e anche i condimenti: due piatti al giorno di pasta possono essere eccessivi, e aumentare del dieci per cento il rischio di ammalarsi. Vanno controllati anche i condimenti, perchè un eccesso di grassi, oltre a influire sul peso corporeo, può favorire lo sviluppo di questa forma tumorale.