E' uno dei parametri dell'emocromo (analisi del sangue),ovvero l'esame di base per moltissime indagini mediche. Il sangue è formato da una parte corpuscolata (globuli rossi,globuli bianchi e piastrine) e da una parte liquida (plasma e siero). Un millimetro cubo di sangue di un soggetto normale contiene circa 5 milioni di globuli rossi,7 mila globuli bianchi e 250.000 piastrine. Tutti insieme questi elementi costituiscono il 40-45% del sangue; la parte residua è costituita dal plasma. Un emocromo completo consiste nella determinazione dei valori corrispondenti a tre parametri: 1) conta dei globuli rossi ed ematocrito (porzione del sangue occupata dai globuli rossi),volume cellulare medio (MCV) ed ampiezza di distribuzione del volume dei globuli rossi,MCHC (concentrazione dell'emoglobina,la proteina contenuta nei globuli rossi con funzione di trasporto dell'ossigeno),emoglobina corpuscolare media e concentrazione emoglobinica corpuscolare media; 2) conta dei globuli bianchi (le cellule del sangue che si interessano della difesa dell'organismo dagli agenti estranei) e formula leucocitaria (cioè caratterizzazione dei vari tipi di globuli bianchi 3) conta delle piastrine (le particelle del sangue che intervengono in caso di ferite,per arrestare un'emorragia),piastrinocrito (porzione del sangue occupata dalle piastrine),volume medio delle piastrine (MPV),ampiezza di distribuzione del volume delle piastrine. Tutti i suddetti parametri (e quindi anche il volume cellulare nelle sue varie tipologie) sono utili per stabilire se esistono anomalie a carico delle cellule del sangue.