La medicina perinatale fornisce assistenza alle donne in gravidanza,qualora esse presentino una delle numerose complicazioni che possono accompagnare la gestazione. In sede di visita perinatale si effettua la diagnosi e si predispone la terapia per l'ipertensione arteriosa (aumento stabile della pressione al di sopra dei limiti normali),le gestosi (varie malattie collegate alla gravidanza e che scompaiono con il finire della gravidanza stessa),il diabete (incapacità dell'organismo di regolare il livello di zucchero nel sangue),le epatopatie (malattie del fegato),le cardiopatie (malattie del cuore),ecc.. Le unità operative perinatali presenti in numerosi presidi sanitari forniscono un'assistenza intensiva a tutte le gravide in travaglio di parto a rischio e a tutti i parti programmati entro la trentaduesima settimana,nonché assistenza operatoria alle donne che hanno avuto un parto cesareo (cioè avvenuto per via chirurgica,per mezzo di un'apertura praticata nell'utero attraverso l'addome). Solitamente in tali unità operative vengono effettuati anche i corsi di preparazione al parto (corsi organizzati per le donne in attesa di un figlio,affinché esse possano affrontare il parto con meno preoccupazioni e partecipando attivamente all'atto della nascita),la diagnosi prenatale (ricerche di vario tipo,che possono essere eseguite prima del concepimento,per verificare la presenza di eventuali anomalie che i futuri genitori potrebbero trasmettere ai figli),il monitoraggio del benessere fetale (ricerche effettuate durante la gravidanza,per seguire le condizioni di salute del feto) e l'ecografia ostetrico-ginecologica (tecnica di indagine che mediante l'utilizzo degli ultrasuoni visualizza gli organi genitali femminili).