Alcuni farmaci possono provocare allergie: l'organismo rigetta queste sostanze (allergeni) alle quali è ipersensibile. Tra i farmaci che provocano allergia i più comuni sono gli antibiotici (classe di farmaci in grado di combattere le infezioni batteriche; da usare solo con prescrizione medica) e gli antinfiammatori (sostanze capaci di prevenire o combattere i fenomeni infiammatori; da usare solo con prescrizione medica). Le manifestazioni più frequenti sono orticaria (reazione della pelle a sostanze che causano allergia,provocando spesso intenso prurito) e reazioni anafilattiche (pressione bassa,cianosi ovvero diffusa colorazione bluastra della pelle conseguente a disturbi di circolazione o di respirazione,dispnea ovvero difficoltà di respiro accompagnata da senso d'affanno e collasso) che sono le più pericolose. La terapia è la sospensione del farmaco,ma,se un paziente ne ha proprio bisogno,si cerca di desensibilizzarlo,somministrandogli a dosi ridotte il medicinale di cui ha bisogno e poi aumentandolo a poco a poco fino ad ottenere la dose necessaria senza provocare reazioni allergiche.