Metodo per eseguire la terapia dei tumori superficiali della vescica. E' un trattamento ottenuto somministrando all'interno della vescica un farmaco (antiblastico). Lo scopo è duplice: prevenire la possibilità che si ripresenti (recidiva) un urotelioma (che è un tumore maligno delle alte vie urinarie) dopo l'intervento chirurgico di asportazione; curare un urotelioma o un tumore maligno (carcinoma) della vescica. Il "classico" schema di somministrazione della chemioterapia endovescicale a scopo preventivo consiste in un ciclo di attacco (4-8 "dosi" settimanali) a distanza variabile (ma non oltre 2 o 3 settimane) dall'intervento chirurgico di rimozione del tumore,seguito da un ciclo di mantenimento (una "dose" mensile per una durata variabile da 6 a 12 mesi).