Il fattore intrinseco è un enzima (proteina con specifiche funzioni biologiche) indispensabile per l'assorbimento intestinale della vitamina B12. Reazioni autoimmuni nel corpo (gli organismi autoimmuni,riconoscono come estranee alcune proprie sostanze e cercano di eliminarle con la produzione di anticorpi) possono bloccare la produzione del fattore intrinseco e,conseguentemente,impedire l'assorbimento di vitamina B12. Le più alte concentrazioni di vitamina B12 sono riscontrate nel fegato,nei reni,nel cuore,nel pancreas,nei testicoli,nel cervello,nel sangue e nel midollo osseo,tutti organi del corpo sono collegati alla formazione dei globuli rossi (cellule del sangue,che contengono l'emoglobina,la proteina responsabile del trasporto dell'ossigeno dai polmoni a tutti i tessuti dell'organismo). La carenza di vitamina B12,pertanto,provoca malformazione dei globuli rossi,con conseguente anemia (carenza di globuli rossi,o di emoglobina,o di entrambi). Inoltre,poiché la vitamina B12 è utilizzata dall'organismo per un corretto funzionamento del sistema nervoso,si può avere deterioramento dei nervi.