Infiammazione della tiroide. La tiroide è una ghiandola situata nel collo e che produce e libera ormoni che regolano soprattutto il mantenimento delle funzioni vitali essenziali dell'organismo. Si distinguono: 1) tiroiditi acute,provocate da virus o batteri; 2) la tiroidite subacuta o tiroidite di De Quervain,di origine autoimmunitaria,ovvero conseguenti ad un'alterazione dell'organismo,che reagisce contro se stesso; 3) tiroiditi croniche,durature e difficili da curare,tra cui quella di Hashimoto (di origine autoimmunitaria) e quella di Riedel. I sintomi,comuni alle varie forme di tiroidite,sono: febbre,dolore al collo con pelle calda ed arrossata,ingrossamento della tiroide,lievi ipertiroidismo (malattia della tiroide causata da una produzione di ormoni troppo elevata) o ipotiroidismo (diminuita attività della tiroide). Nella tiroidite subacuta,inoltre,il dolore al collo spesso si estende alla mandibola ed alle orecchie e s'intensifica con la deglutizione ed i movimenti del capo. Per la diagnosi si eseguono i dosaggi degli ormoni tiroidei (T4,T3,FT4,FT3) i cui valori risultano alterati. Inoltre,risultano aumentati i valori degli anticorpi antitiroidei (anti-TG ed anti-M) e la VES (un esame del sangue). Per la terapia si utilizzano farmaci antinfiammatori,cortisonici e,nei casi in cui l'infezione è provocata da batteri,antibiotici. In alcuni casi si ricorre alla terapia ormonale,consistente nella somministrazione degli ormoni carenti.