E' la frazione libera della tiroxina (T4 o anche tetraiodotironina),il principale ormone della tiroide. Valori normali: 0,90-1,90 ng/dl. Una volta prodotta,la tiroxina resta immagazzinata nella tiroide e poi liberata nel sangue a seconda delle esigenze dell'organismo. La maggior parte della tiroxina presente nel sangue è inattiva,poiché legata a proteine. In particolare essa è legata ad una proteina (una alfa globulina) detta TBG (che è l'abbreviazione dell'inglese "Thyroxina Binding Globulin",che in italiano significa "globulina legante la tiroxina"). Quando,poi,è presente in eccesso la tiroxina si lega anche ad altre proteine. La concentrazione della tiroxina (T4) legata alle proteine del sangue è di circa 8 mg/100 ml; la quantità non legata,detta tiroxina libera (FT4,abbreviazione dell'inglese "Free T4") è di circa 2 mg/100 ml. La FT4 è la forma effettivamente attiva dell'ormone: essa agisce sulle cellule ed è trasformata in triiodotironina (T3). L'analisi è eseguita per valutare la funzionalità della tiroide e,solitamente,è eseguita insieme a quella dell'ormone tireostimolante (TSH). Per la diagnosi dell'ipotiroidismo (diminuita attività della tiroide),inoltre,si esegue anche l'analisi della FT3 (frazione libera della triiodotironina). I valori aumentati di FT4 nel sangue sono tipici dell'ipertiroidismo (malattia della tiroide causata da una produzione di ormoni troppo elevata),mentre i valori diminuiti vengono osservati in caso di ipotiroidismo.