E' l'insieme degli interventi chirurgici eseguiti sullo stomaco. I più comuni interventi chirurgici allo stomaco sono la gastrectomia e la gastrostomia. La gastrectomia è l'asportazione totale o parziale dello stomaco. E' totale in caso di cancro allo stomaco; parziale in caso di ulcera gastro-duodenale,consistente nell'erosione in uno o più punti o nella completa perforazione della superficie dello stomaco. La gastrostomia,invece,è un intervento palliativo (cioè eseguito allorché non esiste più possibilità di cura per il paziente) realizzato per far passare gli alimenti in caso di occlusione dell'esofago (che è il "canale" che collega la gola allo stomaco). Attraverso una piccola incisione,si raggiunge la parete dello stomaco e si apre in essa un piccolo occhiello,nel quale viene fatta passare una cannuccia,che viene fissata alla parete dello stomaco con qualche punto di sutura. La ferita è richiusa,mantenendo l'imboccatura della cannuccia all'esterno del corpo. Il paziente,che non poteva essere alimentato diversamente,riceve il cibo attraverso questa cannuccia.