Le persone attive vivono più a lungo perché lo sport accelera tutte le attività dell'organismo: dal battito cardiaco al lavoro muscolare. Perché una regolare attività fisica è quanto di meglio si possa fare per conservare nel tempo un invidiabile benessere psicofisico, influenzare il sistema immunitario e permettere all'organismo di contrastare meglio le malattie, specialmente quelle di origine infettiva. E' quanto sostengono recenti ricerche condotte all'Università della California.

Ma muoversi non è sufficiente: bisogna farlo gradualmente e in modo appropriato. Ecco alcuni consigli utili. Sottoponetevi ad una visita medica prima di cominciare qualunque attività fisica per valutare lo stato di salute dell'apparato cardiocircolatorio e non correre il pericolo di collasso o infarto. Evitate di svolgere attività sportive troppo stancanti, che costringono a eseguire movimenti bruschi e violenti perché i muscoli, sottoposti a uno sforzo, quando non sono sufficientemente elastici non riescono a allungarsi e a contrarsi in modo adeguato correndo in questo modo il rischio di stirarsi o strapparsi. Perché tutte le attività che richiedono un considerevole sforzo fisico, invece di aiutare a smaltire gli accumuli di grasso, consumano le riserve di zucchero facendo aumentare così l'appetito senza però far perdere un etto di peso. Che non è certo l'ideale per mantenersi in forma. Dedicatevi con regolarità e costanza a tutte quelle attività aerobiche che fanno bene alla salute e forniscono un buon rifornimento di ossigeno a tutte le cellule. Tra questinuoto, 3 ore 3 volte la settimana, e jogging, all'aria aperta o sul tapis roulant, due chilometri per 4 volte la settimana; l'allenamento in bicicletta (o cyclette) deve essere quotidiano: venti minuti, o anche mezz'ora, a seconda della salita o della velocità. Ma può essere efficace anche fare della ginnastica in casa, perlomeno due volte la settimana per mezz'ora o un'ora.

Praticate lo sport che desiderate con la mente sgombra da ogni pensiero e problema: è il modo migliore per potenziarne i benefici. Cercate di non mangiare mai prima di fare sport perché lo sforzo potrebbe bloccare la digestione e causare un malessere improvviso. Se poi l'attività è stata impegnativa, è preferibie non mangiare cibi solidi per non affaticare troppo il fegato, precedentemente messo a dura prova durante l'affaticamento muscolare. Meglio bere una tazza di brodo vegetale oppure succhi di frutta o di verdura. Infine, per recuperare più velocemente le energie, si può mangiare un cucchiaino di zucchero o di miele, mentre per reintegrare i sali minerali persi con il sudore si può ricorrere ad alimenti ricchi di potassio come le banane e agli ortaggi in generale, tra questi pomodori e patate. Oppure a bevande studiate appositamente per recuperare i liquidi.