Il gelato come sostitutivo del pasto va bene ma attenzione a non far diventare questa un'abitudine, soprattutto perchè non è un alimento equilibrato dal punto di vista nutritivo.
I gelati alla crema poi sono molto calorici comportando così un aumento di peso.

Se siete soggetti allergici alle proteine del latte e alle uova, per non correre rischi, leggete bene, prima di scegliere il gelato, gli ingredienti che lo compongono. Oltre che agli ingredienti prestate attenzione anche al frigorifero che lo contiene, perché se c'è del ghiaccio sulla confezione, significa che ci sono stati sbalzi di temperatura.

No ai gelati sfusi venduti sulle bancarelle, che non sempre rispettano le temperature di conservazione. E no anche a quelli presi da distributori automatici per strada: se il beccuccio che li distribuisce non è mantenuto pulito, diventa facilmente veicolo di batteri, causa di infezioni gastrointestinali.

Evitate i gelati anche se soffrite di diarrea. Perché il freddo aumenta il lavoro dei muscoli dell'intestino che si contraggono provocando diarrea. Per non correre rischi, il gelato va mangiato lentamente, sciogliendolo in bocca.

Il gelato è sconsigliato durante la digestione perché la sua temperatura fredda potrebbe rallentarla.

articolo rivisto in data 23 giugno 2011