La prima cosa che viene in mente quando si pensa agli effetti negativi del cioccolato sicuramente è il sovrappeso. E in effetti non si può negare che la cioccolata può rappresentare una fonte di "trasgressioni" in un regime calorico ipocalorico.
In realtà, però, molti dietologi sono concordi nel sostenere che, soprattutto per i pazienti dolci-dipendendenti, sia sbagliato escludere totalmente questo alimento vietandone in maniera categorica l'assunzione. Il divieto assoluto va a compromettere la serenità del soggetto limitando la sua determinazione e forza di volontà nel proseguire la dieta.

Per perdere peso, l'aspetto psicologico è importante tanto quanto il conteggio delle calorie. In più se si pratica attività fisica, il cioccolato non solo è concesso ma è consigliato perché dona al corpo tanta energia senza regalare chili superflui. Sulla base di queste considerazioni si può affermare che quando si è a dieta, di tanto in tanto, è possibile gustare un quadratino di cioccolato fondente (che contiene meno calorie delle altre qualità) assicurandosi solo ventidue calorie in più, calorie paragonabili ad una semplice fetta biscottata o ad una mela.

Per aumentare le dosi non aumentando, però, le calorie si può optare per la barretta ipocalorica, acquistabile in farmacia. L'importante è la quantità, è inutile dire che esagerare, magari per più giorni di seguito, vuol dire buttare all'aria i sacrifici di mesi. Ma se il quadratino non basta a soddisfare il palato dei più golosi, in commercio esistono dei comodi pasti sostitutivi al sapore di cioccolato che hanno il pregio di saziare la voglia irrefrenabile di cacao. Se si preferisce il dolce al salato, si può pranzare o cenare con un pasto sostitutivo che garantisce il giusto apporto di carboidrati, proteine, vitamine, fibre e sali minerali e consente di risparmiare dalle settecento alle novecento calorie al giorno.

Nella tua farmacia di fiducia si può scegliere tra barrette, biscotti, bevande, creme e coppe dessert. Tutti i prodotti sono offerti nelle varianti fondenti, al latte, con vaniglia, frutta o al caramello. Altri prodotti in vendita sono quelli, meno calorici della cioccolata vera e propria, a base di grassi vegetali, carruba, poco o per niente zucchero.