Lo sport da sempre ci aiuta a salvaguardare il nostro benessere psicofisico. Perché l'attività fisica contrasta lo stress e stimola il sistema immunitario, diminuisce il rischio di ammalarsi di aterosclerosi e riduce la pressione arteriosa. Alza i livelli di colesterolo "buono" (Hdl) e brucia il colesterolo "cattivo" (Ldl). Come se non bastasse, impedisce il deposito di colesterolo sulle pareti arteriose.

Vediamo quali sono gli sport più indicati per combattere il colesterolo.

Trekking. E' un ottimo esercizio brucia-grassi. E'importante accostarsi a questa pratica sportiva a poco a poco iniziando con sentieri poco faticosi, che mettono gradualmente sotto sforzo il cuore. Jogging. E' un'attività di resistenza che fortifica il cuore e l'apparato vascolare.

Nuoto. E' uno sport che aiuta a bruciare le calorie e ad allontanare il pericolo di soprappeso e obesità. Va praticato perlomeno un'ora il giorno, due volte a settimana.

Bicicletta o cyclette. All'aria aperta o chiusi in camera, qualunque sia la scelta, si tratta in entrambi i casi di attività che richiedono uno sforzo protratto nel tempo, non intenso, che potenzia il cuore senza spossarlo. Per ottenere risultati, l'ideale è pedalare 30 minuti al giorno.

In generale per ridurre i livelli di colesterolo vanno bene tutti gli sport aerobici. Perché i benefici durino nel tempo, è importante dedicarsi all'attività fisica regolarmente, diversamente gli effetti svaniscono. L'esercizio è inefficace se non è almeno fatto tre volte alla settimana, in sedute di 45-60 minuti. Tre ore di sport, però, non possono compensare le restanti ore della settimana trascorse nell'inattività, perciò, va aggiunta, ogni giorno, almeno un'ora di cammino a passo sostenuto. Attenzione! Prima di cominciare qualsiasi attività fisica è bene sottoporsi ad un check-up completo per non correre rischi per la salute.

Rebecca Di Matteo

Data 13 marzo 2003

Revisione del 7 febbraio 2011